Pubblicato da: cursao11 | ottobre 3, 2007

Scie chimiche e progetto H.A.A.R.P.

A proposito di taglio di emissioni degli aerei (ne abbiamo già parlato qui), mi è venuto in mente il problema delle scie degli aereri che non scompaiono, ho cercato in giro e ho trovato questo articolo su: cieli liberi

…”Diffondendo tonnellate di particolato per mezzo degli aerei, l’atmosfera del pianeta diventa carica elettricamente e adatta a progetti militari. L’aria che respiriamo è piena di fibre di amianto e di metalli tossici, compresi i sali di bario, l’alluminio e, secondo quanto riportato, torio radioattivo . Queste sostanze reagiscono come elettroliti per migliorare la conducibilità dell’aria, per i radar militari e le onde radio . Velenoso come l’arsenico e debilitante del sistema immunitario , il bario indebolisce i muscoli, compreso il cuore . L’alluminio inalato va direttamente al cervello ed i medici confermano che causa processi degenerativi dei tessuti cerebrali, portando all’insorgenza dell’Alzheimer. Il torio radioattivo causa la leucemia ed altri tumori………”
Amy Worthington, Idaho Observer 2004

La situazione non è affatto bella. Attualmente c’è un’interrogazione parlamentere dell’onorevole DS Piero Ruzzante:

“Al Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio, al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, al Ministro della salute, al Ministro della difesa,
premesso che:
– sono rilevabili a quote diverse nel nostro spazio aereo scie persistenti di natura non determinata, denominate dagli organi di stampa e da associazioni specializzate con il termine di chemtrails;
– sulla base di osservazioni dirette riportate anche dagli organi di stampa l’evoluzione di tali scie determinerebbe anche cambiamenti nelle condizioni del cielo con la formazione di strati nuvolosi o di piccoli nembi;
– non appare univocamente definita la natura e l’origine di tali scie dove comunque sono rivelabili tracce di silicio e metalli di altra natura con la possibilità di produrre effetti sui sistemi di comunicazione e controllo a fini militari e di difesa;
– secondo ricerche condotte da vari soggetti privati non sono da escludere pericoli per l’ambiente e conseguenze sulla stessa salute delle persone;
– la presenza delle scie chimiche e la loro concentrazione appare inoltre significatamene correlata all’intensificazione del traffico aereo con valori più elevati in prossimità dei grandi aeroporti :
per sapere:se il fenomeno sia oggetto di rilevazione o di studio, per la parte di competenza di ciascun dicastero direttamente o attraverso ricerche affidate a soggetti specializzati; se siano già in possesso dei dicasteri interessati, ciascuno per la parte di competenza, dati o ipotesi che possono in qualche modo far luce sul fenomeno; se in particolare il Ministro della difesa sia in possesso di elementi raccolti direttamente o indirettamente sul fenomeno sopra descritto.”

Speriamo si muova qualcosa!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: